Controllo e Riduzione del Rumore Aeroportuale at-aerospaceservice

Vai ai contenuti

Menu principale:

In termini di rumore di aereo, i livelli di rumore generati in fase di decollo o in fase di atterraggio sono molto differenti dipendendo da molti fattori, in particolare dal peso dell'aereo e dal numero di motori. Mentre i livelli di rumore aeroportuale decrescono rapidamente con la distanza dall'aeroporto, l'accuratezza della misurazione del rumore decresce anche perché è più difficile distinguere tra rumore aeroportuale e rumore ambientale.
Inoltre, mentre l'orecchio umano può sentire un largo "range" di suoni, non può sentire tutti i suoni. Suoni con toni molto bassi (frequenze basse) e suoni con toni estremamente alti (frequenze alte) sono fuori generalmente dal "range" udibile umano. A causa di questo, il rumore ambientale di solito è misurato in decibel "A" L'unità di decibel dB(A) si concentra su quei suoni che l'orecchio umano sente più chiaramente e filtra quei suoni che le creature umane non sentono chiaramente in genere. I metodi per misurare il rumore aeroportuale offrono differenti generi di informazioni. Il rumore aeroportuale può essere misurato da eventi singoli come un aereo in fase di decollo o in fase di atterraggio, come il livello medio cumulativo di rumore al quale sono esposte nel tempo le comunità vicine agli aeroporti. 
I metodi principali per misurare livelli di rumore medio cumulativo identificano aree geografiche esposte agli stessi livelli di rumore, ma applicano differenti ponderazioni ai voli che avvengono durante differenti ore del giorno. Il nostro Studio Tecnico di Ingegneria esegue tutte le misurazioni fonometriche del rumore aeroportuale al fine di predisporre tutti gli interventi di bonifica acustica necessari per garantire il controllo del rumore in prossimità dei centri abitati prossimi agli aeroporti e/o campi di volo (barriere antirumore, etc.).
 
Torna ai contenuti | Torna al menu